“A Mediaset i 5S pulirebbero i cessi”. L’invettiva di Berlusconi contro i grillini scatena i Cobas: manifestazione l’8 maggio

dalla Redazione
Politica

L’invettiva di Silvio Berlusconi contro il M5s (“a Mediaset pulirebbero i cessi”) ha fatto arrabbiare – e non poco – i Cobas. Il leader di Forza Italia “chieda scusa a tutte quelle donne che le pulizie le fanno davvero. Le fanno con dignità, con salari sempre più bassi e orari impossibili. Oggi rispondiamo a Berlusconi e lanciamo il #MovimentoCenerentola che già il prossimo 8 maggio manifesterà davanti la Camera dei Deputati, partendo proprio da quell’appalto”, scrive il Cobas.

“Il sistema degli appalti delle pulizie – dichiara Francesco Iacovone, dell’Esecutivo Nazionale Cobas – serve a tenere al massimo ribasso il salario di un lavoro a larghissima occupazione femminile. Accade dentro quel Palazzo del potere come negli uffici, nelle scuole, negli ospedali, nei supermercati e nei centri commerciali”.

“Nell’appalto che lavora all’interno della Camera dei Deputati – prosegue il rappresentante sindacale – alcune lavoratrici addette alle pulizie hanno salari intorno ai 400 euro al mese. Altro che privilegi, per loro è la Camera degli sfruttati. E lo stesso è per tutti gli appalti che ruotano all’interno della pubblica amministrazione”. Perciò “il prossimo 8 maggio saremo in Piazza Montecitorio per dire no a questo sistema e per opporci a tutti gli appalti al massimo ribasso, onerosi per i cittadini e convenienti a chi sugli appalti ci fa profitto. Nasce il Movimento Cenerentola per la reinternalizzazione e per la buona occupazione”, conclude Iacovone.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *