A Trento l’ultimo saluto al giornalista Antonio Megalizzi, vittima della strage di Strasburgo. L’arcivescovo Tisi: “Un pezzo di cielo è sceso in terra e ora vi fa ritorno”

dalla Redazione
Cronaca
Antonio Megalizzi

E’ il giorno dell’ultimo saluto ad Antonio Megalizzi, il giornalista di 29 anni morto in seguito all’attentato ai mercatini di Natale di Strasburgo dello scorso 11 dicembre. La funzione si è svolta nella cattedrale di Piazza Duomo, a Trento, la città dove Megalizzi viveva. “Un pezzo di cielo è sceso in terra e ora vi fa ritorno”. Le parole pronunciate dall’arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, chiudendo la sua omelia. “Nella terra che ha dato i natali a uno dei Padri fondatori del sogno europeo – ha detto l’arcivescovo – Antonio ha immaginato un’Europa senza confini e senza pregiudizi, alla quale non vedeva alternative”. Ai funerali hanno partecipato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, e il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro.