Addio a Charles Aznavour, l’ultimo grande chansonnier. Aveva 94 anni

dalla Redazione
Cultura

Si è spento a Parigi Charles Aznavour, il cantautore di origini armene, monumento della canzone francese. Aznavour era nato nel 1924 da immigrati di origine armena, debuttò a teatro come attore di prosa.

Nel dopoguerra, grazie a Edith Piaf che lo portò in tournée in Francia e negli Stati Uniti, si mise in luce come cantautore. Nel 1956 arrivò il riconoscimento mondiale, all’Olympia di Parigi, con la canzone Sur ma vie.

In Italia, dove si è esibito moltissime volte, l’ultima delle quali a giugno scorso, collaborò con il paroliere Giorgio Calabrese. Le sue canzoni sono state spesso reinterpretate da Elton John, Bob Dylan, Sting, Placido Domingo, Céline Dion, Julio Iglesias, Edith Piaf, Liza Minnelli, Sammy Davis Jr, Ray Charles, Elvis Costello e altri.

Noto anche per il suo impegno a favore della causa armena, con un’intensa attività diplomatica che gli è valsa la nomina di Ambasciatore d’Armenia in Svizzera.