Anche gli arbitri aiutano la Rai. La Coppa Italia è un’esclusiva di Viale Mazzini. Con i rigori regalati, salvati i big match (e gli ascolti)

La Coppa Italia – esclusiva Rai – sta velocemente raggiungendo i quarti di finale. Per la gioia dei vertici di Viale Mazzini si stanno qualificando per la fase finale tutte le squadre blasonate, con più tifosi, quindi garanzia di ascolti e di share. Negli ottavi gli arbitri hanno dato una grossa mano alla tv di Stato che così potrà presentare un ghiotto programma. A Roma e Fiorentina sono stati concessi due rigori inesistenti. Anche l’Inter ha usufruito di un bel vantaggio: dopo pochi minuti la Samp era già in dieci per un’espulsione molto contestata.

CHAMPIONS GIÙ LE MANI

Mediaset ha smentito ogni trattativa per accordi di sub-cessione ad altre emittenti dei diritti tv della Champions League acquisiti in esclusiva per il triennio 2015-2018: “Trattative che non si apriranno né ora né nei prossimi mesi. Nei tre anni che seguiranno un match del mercoledì sera sarà trasmesso in esclusiva da Canale 5, mentre tutti gli altri incontri del martedì e del mercoledì saranno un’esclusiva assoluta di Mediaset Premium fino al 2018. Ne consegue che da settembre 2015 le serate televisive del martedì e mercoledì della pay tv satellitare non ospiteranno più nessuna partita del torneo di calcio più importante d’Europa”. Un vero schiaffo a Sky. Ma sulla vendita di Premium a Murdoch nessun accenno.

GILETTI NON SALVA GIANNINI

Neanche la respirazione bocca a bocca di Massimo Giletti fa uscire dal coma l’altro Massimo, il Giannini di Ballarò, che si conferma giornalista molto bravo ma che purtroppo per lui e per Raitre come conduttore tv lascia ancora a desiderare. Il conduttore de l’Arena ha cercato di mettere un po’ di pepe nel talk della terza rete ma gli ascolti alla fine sono peggiorati. La media è scesa sotto il 6% di share. Per contro però a Floris su La7 non è riuscito il sorpasso. Nonostante un parterre di ospiti più pregiato di quello di Ballarò. A cominciare da Marine Le Pen e Massimo D’Alema. DiMartedì ha pagato la traduzione simultanea dell’esponente del Fronte Nazionale francese. La trasmissione ha inevitabilmente perso il ritmo. In media 929.000 spettatori (4.04% di share). Peggio dei due talk del martedì in prima serata ha fatto solo Rete4.

DA SANTORO SORGE L’ALBA

Michele Santoro cerca il riscatto negli ascolti. Oltre al prezzemolino Maurizio Landini, stasera si affida a due campioni del trash tv e della rissa che fa share: Vittorio Sgarbi e Alba Parietti. Riuscirà a invertire la rotta? Difficile. Ospiti di Nicola Porro a Virus su Raidue due papabili per il Quirinale come il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e l’ex Antonio Martino. A Matrix Luca Telese tira fuori dal cilindro un ex combattente della guerra santa diventato un agente segreto.

IL FURBETTO VESPA

Ora abbiamo capito perché Bruno Vespa si diverte tanto a ospitare i programmi di Raiuno che vanno in prima serata. In pratica fa il lancio per riavere il rilancio. La fiction con Giuseppe Fiorello e Franco Di Mare, L’Angelo di Sarajevo, è stata celebrata lunedì sera a Porta a Porta. Martedì sera è stata vista da 7.484.000 spettatori pari al 27,05%. Un successo. A seguire la puntata del programma di Vespa ha totalizzato ascolti record: 2.105.000 spettatori per uno share del 17,95%.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *