Anche in Italia arrivano i Panda Bond. I titoli emessi da Cassa depositi e prestiti sbarcano sul mercato cinese

dalla Redazione
Economia

Dopo la Polonia e le Filippine, l’Italia sarà il terzo Paese europeo ad emettere i cosiddetti Panda Bond. Si tratta di titoli emessi dalla Cassa depositi e prestiti sul mercato cinese. In base all’accordo firmato dall’amministratore delegato Fabrizio Palermo che è anche co-presidente del Business Forum Italia-Cina, toccherà alla Cdp emettere obbligazioni in renminbi, ossia la valuta locale cinese. A sottoscriverle saranno gli investitori istituzionali del Dragone e il ricavato andrà alle imprese italiane che operano in Cina. Inoltre Bank of China metterà a disposizione le sue filiali per promuovere la collaborazione tra Italia e Cina nei Paesi emergenti. La conferma dell’importante intesa è arrivata ieri a margine della visita in Italia del presidente Xi Jinping.