Apertura positiva per la Borsa di Milano (+1,37) in attesa del verdetto di Bruxelles sulla Manovra. Lo spread tra Btp e Bund scende a 315 punti base

dalla Redazione
Economia

Apertura con il segno più per Piazza Affari. In attesa della risposta dell’Unione europea sulla manovra, l’indice Ftse Mib sale dell’1,37%. A trainare il listino sono i bancari: Banco Bpm e Carige (+5,8%), Ubi (+2,7%), Bper (+2,4%), Intesa (+2,4%), Mps (+2,3%) e Unicredit (+2,1%). Nel giorno del Piano al 2021, Generali guadagna il 2,44%. Bene anche Tim (+1,3%). In calo Luxottica (-0,7%) e Campari (-0,67%). Vola Pierrel (+11%), che ha chiuso due contratti in Canada. Lo Spread tra Btp e Bund cala a 315 punti base, con il rendimento del decennale del Tesoro al 3,52%.