Cene e affari editoriali. Quella grande amicizia tra Urbano Cairo e il miliardario ministro kosovaro Behgjet Pacolli

di Stefano Sansonetti
Tv e Media

di Stefano Sansonetti

Si dice che negli anni, tra i due, l’amicizia sia andata progressivamente consolidandosi. Sarà anche per questo che adesso, in Italia, uno dei due protagonisti è pronto a presentare un libro sulla sua vita pubblicato proprio dalla casa editrice dell’amico. La strana coppia è rappresentata da Urbano Cairo, patron di Rcs e La7, e Behgjet Pacolli, miliardario ministro degli esteri del Kosovo. Quest’ultimo ha goduto in Italia di un periodo di grande notorietà mediatica come ex marito della cantante Anna Oxa. E adesso è pronto a riaffacciarsi nel Belpaese, in particolare domani, presso la sede della Società Dante Alighieri, per presentare il suo libro Nulla è impossibile-Come ho costruito il mio successo. L’editore della fatica letteraria è la Cairo Publishing, proprio la casa editrice che fa capo a Cairo. Che tra i due ci sia un consolidato rapporto è confermato anche da alcune tracce fotografiche reperibili on line, che testimoniano cene tra i due amici.

Il personaggio – Del resto Pacolli ha tante cose da raccontare in un testo che ripercorre la sua carriera. Nato in un paesino povero del Kosovo, è riuscito a fare una montagna di soldi fondando la società di costruzioni Mabetex. Con questa si è affermato soprattutto nei primi anni ‘90, conquistando fior di appalti per il restauro di alcuni palazzi della federazione russa, tra cui il Cremlino. Venne pure messo sotto inchiesta per le modalità di ottenimento di questi lavori, uscendone successivamente pulito. Sempre attraverso la Mabetex, Pacolli è riuscito a fare un altro salto di qualità provvedendo al realizzazione di diversi palazzi istituzionali in Kazakistan, conquistando la stima del leader Nursultan Nazarbayev. Di sicuro la storia del ministro kosovaro deve aver convinto non poco Cairo, che ha deciso di dare alle stampe il libro mettendo in campo la sua società. Tra l’altro alla presentazione del volume in programma per domani, salvo cambiamenti dell’ultima ora, oltre a Pacolli sarà presente il presidente della Società Dante Alighieri, ovvero l’ex ministro Andrea Riccardi, tra le altre cose fondatore della Comunità di Sant’Egidio. Il tutto per un contesto di relazioni non proprio trascurabile. A quanto pare la curiosità per lo sviluppo della giornata è molta.

Tw: @SSansonetti