La Camusso vuole Landini alla guida della Cgil. Il mandato della leader sindacale scadrà il prossimo 3 novembre

dalla Redazione
Politica

Maurizio Landini alla guida della Cgil. La proposta arriva dalla segretaria generale della Confederazione, Susanna Camusso, che ha avanzato il nome dell’ex leader della Fiom alla segreteria confederale, riunitasi ieri sera.

Il mandato di Camusso, il secondo ed ultimo per statuto, scadrà il prossimo 3 novembre. Il nome di Landini, tuttavia, potrebbe non trovare il consenso di tutta l’organizzazione. In corsa per la segreteria generale di Corso d’Italia, anche se la sua candidatura non è stata ufficializzata, ci sarebbe anche Vincenzo Colla, ex numero uno dell’Emilia Romagna.

L’elezione del nuovo vertice si terrà in occasione del prossimo congresso nazionale della Cgil, in programma a Bari dal 22 al 25 gennaio.