Caso Moro, dal covo di via Gradoli riemergono 17 audiocassette mai ascoltate né verbalizzate. Ma si riaccende il giallo: ne manca una

Diciassette cassette audio-registrate, ritrovate tra i reperti del covo brigatista di via Gradoli, dove fu tenuto in ostaggio Aldo Moro, sono state acquisite dalla Commissione d’inchiesta sul caso. Non risulta da nessun atto giudiziario che il contenuto delle cassette sia mai stato ascoltato e verbalizzato. A darne notizia è Gero Grassi, componente della Commissione d’inchiesta. “Da quel che si conosce dagli atti – afferma Grassi – erano 18 le cassette registrate ritrovate nel covo e mai ascoltate: ad oggi ne manca dunque una. Per il momento le cassette sono dunque nella cassaforte della Commissione, presto ne conosceremo il contenuto e ne valuteremo la sua rilevanza per le nostre indagini”.

Loading...