Che caos per la presidenza di Viale Mazzini. Bocciato dalla Vigilanza Foa resta nel Cda: “Continuo come consigliere anziano”

dalla Redazione
Tv e Media

Non si è ancora sbloccata la partita per la presidenza della Rai. Dopo la bocciatura di Marcello Foa da parte della Commissione di Vigilanza la situazione resta nel caos. A determinare il no a Foa la decisione di Forza Italia di astenersi dalla votazione, rimandendo fuori dall’Aula. Voti che non sono arrivati, oltre che dagli azzurri, da parte del Pd e di LeU. Una mera decisione politica quella di Forza Italia che è andata così allo scontro anche con gli alleati della Lega, dicendo no a un candidato dell’area politica di centrodestra e che, per di più, è stato anche un dipendente del Giornale della famiglia Berlusconi.

Foa, intanto, non si è dimesso. “Oggi – ha spiegato in una nota Foa – ho informato i miei colleghi del Consiglio di Amministrazione che sono ancora in attesa di indicazioni dell’Azionista e che nel frattempo continuerò, nel pieno rispetto di leggi e regolamenti, a coordinare i lavori del Cda come consigliere anziano, nell’esclusivo interesse del buon funzionamento della Rai. Voglio sottolineare che in queste prime riunioni il clima all’interno del Consiglio è stato ottimo, di confronto franco e leale con colleghi di grandissimo valore – c’ha tenuto a precisare – e che lo spirito che ci unisce è quello di servizio per la più grande azienda culturale del paese”.