Corea del Nord vs Stati Uniti. Dichiarazioni di fuoco da Pyongyang: “Li cancelleremo dalla faccia della terra”. Trump risponde: “Non sanno cosa rischiano”

dalla Redazione
Mondo

Ancora minacce nordcoreane agli Stati Uniti. L’ultima è arrivata direttamente attraverso Kcna, l’agenzia ufficiale di Pyongyang: “Cancelleranno dalla faccia della terra senza alcuna pietà i provocatori che fanno tentativi disperati di soffocare il Paese socialista”. Toni ancora più alti nei confronti degli Usa: “Soffriranno una vergognosa sconfitta e un destino tragico e definitivo se persisteranno nelle loro avventure militari, sanzioni e pressioni”.

Immediata la risposta americana: “Forse non è stato sufficientemente dura la mia minaccia di colpirli con fuoco e fiamme”, ha detto Donald Trump, “se la Corea del Nord dovesse anche solo immaginare di attaccare qualunque cosa che amiamo, nostri rappresentanti, i nostri alleati o noi, allora vi dico che loro dovrebbero essere molto molto preoccupati perché le cose che gli succederanno saranno tali che non le avranno mai neanche ritenute possibili. Sarà meglio che la Corea del Nord inizi a mettere la testa a posto”, ha rincarato la dose Trump, “perché in caso contrario si troveranno nei guai così come non è mai successo neanche a poche nazioni nel mondo”.

Al di là di quelle che sono le uscite pubbliche dai toni fuori controllo le diplomazie sono al lavoro per evitare il peggio. Il numero uno del Pentagono, James Mattis, ha spiegato che l’amministrazione Trump è al lavoro con i suoi alleati per trovare una soluzione diplomatica alla crisi.