I deputati M5S del Veneto restituiscono 2 milioni ai territori bellunesi devastati dal maltempo. Altri fondi raccolti per la campagna elettorale saranno donati ad una scuola

dalla Redazione
Politica

Ad annunciarlo è stato Luigi Di Maio in persona, ieri in visita nei territori bellunesi colpiti dal disastro del maltempo insieme al deputato questore Federico D’Incà (nella foto): in attesa che si discuta il provvedimento relativo al taglio degli stipendi dei parlamentari annunciato in questi giorni, il Movimento ha raccolto 2 milioni di euro recuperati dal taglio degli stipendi dei parlamentari pentastellati. Non solo: “ottomila euro avanzati dai soldi raccolti per la campagna elettorale saranno donati ad una scuola di un Comune bellunese colpito dal disastro del maltempo”, ha dichiarato lo stesso D’Incà in una nota congiunta con gli altri deputati M5S veneti. Piccole azioni che “hanno un grande valore: tagliare stipendi e costi della politica, recuperando sprechi ed eliminando assurdi privilegi, non è poca cosa, come vogliono farci credere le opposizioni che fino ad oggi non hanno rinunciato nemmeno a un centesimo. Serve invece proprio a fare il bene dei cittadini. Ed è per questo che nel 2019 taglieremo gli stipendi dei parlamentari”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *