Dj Fabo, attesa per oggi la decisione della Corte costituzionale sul processo a Cappato. La Consulta chiamata a pronunciarsi sulla costituzionalità del reato di aiuto al suicidio

dalla Redazione
Cronaca

Libertà di scelta e fine vita. Dieci mesi dopo l’approvazione del testamento biologico, oggi alla Consulta potrebbe profondamente cambiare la situazione sul presunto aiuto al suicidio di Marco Cappato nella vicenda di Dj Fabo, il giovane milanese rimasto tetraplegico e dipendente dalle macchine per respiro e nutrizione, dopo un incidente automobilistico. La Corte costituzionale è chiamata a pronunciarsi sulla costituzionalità proprio del reato di aiuto al suicidio. A chiedere chiarimento alla Consulta sono stati i giudici di Milano che hanno sotto processo Marco Cappato, che aveva accompagnato in Svizzera a morire come chiedeva da mesi Dj Fabo. Nei mesi scorsi Cappato è stato assolto dall’imputazione di istigazione al suicidio.