Dopo il Baobab nella Capitale ci saranno altri 27 sgomberi. Salvini: “Vogliamo riportare la legalità a Roma”. Zingaretti: “Liberi anche l’immobile occupato abusivamente da Casapound”

dalla Redazione
Politica

A Roma, dove questa mattina la polizia ha sgomberato, nei pressi della stazione Tiburtina, il presidio umanitario di Baobab Experience, sono previsti ulteriori 27 interventi di sgombero di edifici pericolanti o da tempo occupati abusivamente.

“Faremo altri sgomberi – ha annunciato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini -, usando criteri oggettivi: quattro per edifici pericolanti e 23 perché hanno iniziative giudiziarie in corso. Ordine e sicurezza. Vogliamo riportare la legalità a Roma quartiere per quartiere. Non ci fermeremo: intendiamo passare dalle parole ai fatti”.

“Salvini sgombera i migranti del Baobab (senza offrire alcune soluzione di accoglienza temporanea e quindi senza nessuna risoluzione del problema). Ci aspettiamo la stessa fermezza nel liberare l’immobile occupato abusivamente a Roma da  anni da Casapound”, ha commentato su Facebook il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“Perché – ha aggiunto il governatore candidato alla segreteria del Pd – se la legalità vale solo per alcuni diventa arbitrio e ingiustizia. Ma forse con questo sgombero Salvini vuole nascondere la vera notizia del giorno: mutui per famiglie e imprese cominciano a salire. L’ennesimo fallimento del governo”.