Elezioni sempre più vicine. Di Maio-Salvini indicano la data: 8 luglio. Il leader del M5s: “Da oggi ci mettiamo in campagna elettorale”

dalla Redazione
Politica

Tira sempre più forte l’aria di voto e circola già una data: l’8 luglio. “Oggi ancora una volta il Centrodestra si è presentato unito per chiedere il mandato per andare a cercare i voti. Salvini ha scelto ancora una volta Berlusconi” ma “è evidente che quello che chiedono non è di formare un Governo di cambiamento ma un Governo dei voltagabbana”. Le dichiarazioni del M5s, Luigi di Maio, pronunciate in un video postato su Facebook, non lasciano spazio a dubbi.

“Ancora una vola una scelta di interessi interni alle forze politiche, una scelta di coalizioni finte, nate solo per la campagna elettorale”, ha aggiunto Di Maio, per il quale questa scelta comporta due rischi: “Quello di un Governo tecnico, e vedremo chi lo voterà, lo dicano apertamente tutti quelli che in questi mesi hanno detto no al Movimento 5 stelle – ha sostenuto il leader M5s –. E la seconda conseguenza sono le elezioni. Sono sicuro che ancora una volta gli italiani ci sorprenderanno ma deve essere chiaro che in queste elezioni tutti i partiti si dovranno prendere le loro responsabilità di aver pensato ai loro interessi anziché all’Italia”.

Insomma, “da oggi ci mettiamo in campagna elettorale e andiamo raccontare agli italiani questi due mesi di bugie e di cinismo delle forze politiche. Sono sicuro – ha sottolineato Di Maio – che questa volta gli italiani ci daranno un segnale forte per farci governare da soli. Dopotutto eravamo dati al 29%, abbiamo preso il 33%, ora siamo dati al 35%: il 40% è a portata di mano, andiamo a governare da soli”, ha esortato infine il leader pentastellato.

“L’8 luglio è la data più vicina e netta per votare”, ha detto anche il leader della Lega, Matteo Salvini, confermando di fatto la possibilità che tra due mesi esatti l’Italia possa tornare alle urne dopo lo stallo di questi 60 giorni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *