Entrate, quante anomalie sui 730 precompilati. Lettere ai contribuenti per rimediare con ravvedimento

Sono almeno 220mila le anomalie registrate con il 730 precompilato. La nuova dichiarazione rende possibili verifiche in tempo reale e per questo motivo l’Agenzia delle Entrate sta inviando ai contribuenti avvisi per metterli al corrente di possibili anomalie nelle dichiarazioni. A chi viene inviata la lettera sarà comunque data la possibilità di rimediare con ravvedimento operoso e sanzioni ridotte entro il 29 dicembre con Unico. I destinatari di questa tornata di lettere bonarie, sottolineano le Entrate in una nota, sono i contribuenti che non hanno presentato la dichiarazione pur avendo percepito più redditi da lavoro dipendente o da pensione da diversi sostituti (datori di lavoro o enti previdenziali) i quali non hanno effettuato il conguaglio delle imposte. Le anomalie evidenziate, spiega ancora l’Agenzia, vengono normalmente riscontrate a distanza di anni dalla presentazione della dichiarazione, con l’applicazione di sanzioni e interessi in misura piena. Ora, grazie alla precompilata, è possibile individuarle in tempo reale e, ricevendo l’avviso preventivo, il cittadino può rimediare da solo tramite l’istituto del ravvedimento operoso, senza imbattersi mai nei controlli. I contribuenti che vogliono ricevere maggiori informazioni e assistenza nella compilazione della dichiarazione possono rivolgersi agli uffici territoriali o chiamare il call center delle Entrate.