Eredità contesa in famiglia. A Crotone pensionato spara al fratello dopo una furibonda lite

di Irene Giannelli
Cronaca
Carabinieri Crotone

L’oggetto della contesa è un’eredità di famiglia. E il mancato accordo ha portato all’epilogo peggiore: una sparatoria tra fratelli. È accaduto a Cirò Marina, in provincia di Crotone. Un pensionato, durante una riunione con i parenti per decidere cosa fare dei beni condivisi, ha preso una pistola, aprendo il fuoco su uno suo fratello, rimasto ferito a una gamba.

L’uomo, un incensurato di Cirò Marina, si è immediatamente dato alla fuga insieme al figlio di 32 anni. Dopo qualche ora, però, ha deciso di interrompere la sua fuga: si è costituito in caserma e così i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina lo hanno arrestato di tentato omicidio, lesioni personali gravissime e porto illegale di arma da fuoco. Il figlio invece è stato accusato di lesioni personali. Secondo la ricostruzione la riunione di famiglia si era surriscaldata troppo e la situazione è scappata di mano.