Far west a Napoli. Ragazzo ucciso in strada con quattro colpi di pistola. La tragedia dopo il diverbio in discoteca

dalla Redazione
Cronaca

Ucciso per una stupida lite in discoteca a Bagnoli (Napoli). La vittima è il ventottenne, residente a Scampia, Agostino Di Fiore. Nel locale qualche parola di troppo aveva scatenato il parapiglia ma sembrava che tutto fosse finito lì. Invece no.

Perché poche ore dopo Di Fiore lungo la strada ha trovato proprio le persone con cui aveva avuto il diverbio in discoteca. Ancora parole grosse fino a che è spuntata fuori una pistola. Quella che poi lo ha colpito a morte. Quattro colpi a raffica lo hanno ucciso all’istante. La vicenda è stata ricostruita dai carabinieri della Compagnia di Bagnoli.

Gli aggressori lo avrebbero braccato a bordo di uno scooter. Di Fiore avrebbe provato anche a scappare, ma dopo una manovra azzardata, nel tentativo di dileguiarsi, sarebbe finito contro il muro di un’abitazione. Bloccato quindi e senza scampo. Ora i carabinieri sono sulle tracce dell’assassino dopo aver visionato le immagini delle telecamere del locale.