Feltri for president. La linea a Forza Italia ormai la detta Libero. Ieri in un editoriale il direttore ha spronato Berlusconi a fare “un referendum per abolire il reddito di cittadinanza”

dalla Redazione
Politica

“Feltri grande direttore, grande intuito”, twitta entusiasta la capogruppo al Senato di Forza Italia, Anna Maria Bernini. Ma parla dello stesso Vittorio Feltri, direttore di Libero, che meno di una settimana fa ha insultato in prima pagina i meridionali apostrofandoli come “terroni”? Sì, è proprio lo stesso Feltri che ieri, nel suo editoriale, ha spronato Silvio Berlusconi a fare “un referendum per abolire il reddito di cittadinanza”. E che la Bernini ha rilanciato chiamando a raccolta il popolo azzurro con un cinguettio scritto come un telegramma. “Referendum su reddito cittadinanza va fatto”. Stop. “M5S non gradisce?”. Stop. “Sarebbe doppiopesismo referendario”. Stop. “Democrazia diretta a convenienza”. Stop. Parafrasando (e contraddicendo) Flaiano, a proposito della politica italiana, già il fatto che la Bernini scambi la linea (editoriale) di un giornale per quella (politica) del suo partito è di per sé “grave”. Ma se pensasse davvero di avere qualche chance di vincere un referendum per abolire il reddito di cittadinanza sarebbe pure “serio”.