Foggia, scontro mortale tra un Tir e un furgone carico di braccianti. Sono 12 le vittime: tutti extracomunitari che lavoravano nei campi della Capitanata

dalla Redazione
Cronaca

Sangue sulle strade pugliesi. Sono rimasti uccisi dodici braccianti extracomunicatir. Il furgone che li trasportava si è scontrato con un Tir sulla SS 16 nei pressi di Apricena (Foggia). Tre cittadini stranieri sono, invece, ricoverati in gravi condizioni negli ospedali di Foggia e San Severo. Gli ultimi due feriti sono stati estratti dalle lamiere del furgone dai Vigili del Fuoco.

I carabinieri hanno accertato che il Tir trasportava un carico di cereali e non di pomodori. Lo scontro all’altezza dello svincolo per Ripalta, nelle campagne di Lesina. Il furgone aveva targa bulgara con a bordo tutti passeggeri extracomunitari. L’autista del Tir che non è in pericolo di vita.

La dinamica richiama l’incidente mortale di sabato scorso tra Castelluccio dei Sauri e Ascoli Satriano dove sono deceduti 4 braccianti agricoli africani. Sembra che le vittime avessero terminato da poco il turno di lavoro nei campi di Capitanata.