Foto hard in Rete. Chiesto il giudizio immediato per il fidanzato di Tiziana Cantone. Sergio Di Palo accusato di calunnia e falsa denuncia in concorso con la ragazza

dalla Redazione
Senza categoria

Chiesto il giudizio immediato per il fidanzato di Tiziana Cantone, la ragazza morta suicida dopo la diffusione di un video hard che la riguardava. Le ipotesi di reato a carico di Sergio Di Palo sono calunnia e falsa denuncia. I reati sono ipotizzati in concorso con la Cantone e fanno riferimento alle accuse rivelatesi infondate nei confronti di cinque persone che erano state indicate dalla coppia di fidanzati come responsabili della diffusione in rete dei video e la falsa denuncia di smarrimento dell’I Phone.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia presentata da Tiziana con lo scopo, secondo gli inquirenti, di impedire l’accertamento dell’invio dei video dal telefonino stesso a una chat privata. Ora spetterà al giudice per le indagini preliminari decidere se accogliere o meno la richiesta della Procura di Napoli. L’inchiesta per presunta istigazione al suicidio, invece, è seguita dalla procura di Napoli Nord.