Frattura scomposta in Molise. Il presidente della Regione indagato per calunnia nei confronti di una giornalista e di un pm

dalla Redazione
Cronaca

A poche settimane dal voto (in Molise si voterà il 22 aprile), una pesante grana giudiziaria cade su Paolo di Laura Frattura. Ieri sono stati notificati al Governatore della Regione Molise e al suo avvocato, Salvatore Di Pardo, gli avvisi di garanzia della Procura di Bari per l’ipotesi di calunnia nei confronti della direttrice di Telemolise, Manuela Petescia, e del magistrato Fabio Papa, all’epoca dei fatti pm a Campobasso, assolti il 4 maggio 2017 dal gup di Bari, Antonio Diella, perché il fatto non sussiste, dalle accuse avanzate dallo stesso Frattura riguardanti un presunto ricatto, avvenuto durante una cena  finalizzato a sollecitare una legge per l’editoria a favore dell’emittente molisana. Lunedì 5 febbraio Frattura sarà ascoltato dal pm per l’interrogatorio di garanzia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *