Furbetti del cartellino a Massa Carrara. Ai domiciliari 26 dipendenti della Provincia e del Genio Civile. Assenteismo reiterato, anche nell’arco della stessa giornata

dalla Redazione
Cronaca

Ventisei persone sono state arrestate per assenteismo. Si tratta di dipendenti della provincia di Massa Carrara e del Genio civile. L’operazione dei carabinieri ha interessato i comuni di Massa, Carrara, Montignoso, Sarzana, Viareggio e Pisa. Gli indagati sono in tutto una settantina.

I provvedimenti cautelari riguardano dipendenti della Provincia e del Genio Civile, “nei confronti dei quali l’attività investigativa svolta ha messo in luce l’esistenza di una lunga, consolidata e diffusa prassi di assenteismo ingiustificato realizzato attraverso un sistematico ed ingegnoso aggiramento delle regole che disciplinano il rapporto di pubblico impiego”.

Gli arrestati sono stati monitorati dal novembre 2016 al maggio 2018. Dalle indagini sarebbero emersi comportamenti di assenteismo ingiustificato dal luogo di lavoro con una cadenza quasi giornaliera e, a volte, anche con violazioni ripetute nell’arco della stessa giornata per svolgere una serie di attività che nulla avevano a che vedere con la propria attività lavorativa.