Germania, furgone sulla folla nel centro di Münster. Tre morti e venti feriti. Il conducente si è suicidato

dalla Redazione
Mondo

Ancora terrore in Germania, Nel primo pomeriggio di oggi, nel centro di Münster, nell’Ovest della Germania, un furgone mini-bus è piombato sulla folla  Secondo l’ultimo bilancio delle forze dell’ordine, i morti sono 3, compreso l’attentatore, e 20 i feriti, 16 dei quali in gravi condizioni.

L’autore dell’attacco, riferisce la polizia, si è suicidato. Si tratta di un 48enne tedesco incensurato e con problemi psichici. Inzialmente erano circoalte anche voci sulla possibile presenza di un secondo attentatore. L’uomo si è suicidato sparandosi dopo l’attacco. Secondo quanto riferito da fonti di stampa tedesche aveva già tentato il suicidio. Le forze dell’ordine sono andate a perquisire la sua residenza.

Il furgone sarebbe piombato su un tavolino di un bar all’aperto di Kiepenkerl, zona turistica nel centro della città vecchia di Münster. L’attacco è avvenuto vicino al monumento più famoso di Münster, il Kiepenkerl, tipico venditore ambulante della regione, che con il suo grembiule di lino blu, il fazzoletto rosso al collo, il berretto, il bastone nodoso e la pipa si occupava dello scambio di merci e notizie fra città e campagna.