Inchieste tv a caccia di share. Partono anche I Dieci Comandamenti su Raitre. Che affollamento nella domenica sera televisiva

di Antonello Di Lella
Tv e Media

Saranno domeniche molto effervescenti in tv. Anche la Rai lancia stasera il suo programma d’inchiesta domenicale. Viale Mazzini risponde con la nuova serie de I Dieci Comandamenti alla concorrenza. Parte la sesta serie delle inchieste morali di Domenico Iannacone che tanto si differenziano dalle classiche denunce che siamo abituati a vedere sul piccolo schermo. Uno stile sobrio quello scelto dal giornalista molisano con un modus operandi molto chiaro: per denunciare gli scandali non è necessario un giornalismo gridato.

Basta raccontare. E Iannacone lo fa attraverso le storie delle persone invisibili, degli ultimi. Il viaggio, in onda ogni domenica alle 20.30 per un totale di sei puntate, partirà dalla Terra dei Fuochi. Una terra dove, nonostante i proclami, non è cambiato nulla e per questo la puntata è intitolata “Il danno”. Ma vicino al male, I Dieci Comandamenti non fanno mai sparire la speranza, quella di Massimo che ha messo in piedi un’azienda agricola e coltiva pomodori biologici irrigandoli con l’acqua piovana. È questo il canovaccio: da una parte la denuncia e dall’altra la speranza che non viene mai meno. Il nuovo ciclo di puntate si occuperà anche dei “Sopravvissuti” raccontando Castel Volturno, terra di camorra, di immigrazione e di abbandono. Sempre con storie particolari. Come quella del cantante Ezio Bosso, protagonista della terza puntata, con il racconto della sua vita tra concerti e sofferenze, denominata “La porta aperta”. Domina l’amore per i familiari e per la propria terra ne “La Cura”, con il racconto delle storie di Pierpaolo, un uomo con la sindrome di down che si prende cura della madre malata di alzheimer, e di Antonio Lo Presti che sta richiamando in Sicilia tanti artisti internazionali per rilanciare la sua terra. Storie commoventi verranno raccontate anche ne “L’intruso”: sarà un viaggio tra xenofobia e necessità di aprirsi all’altro come accaduto a chi, in attesa di un trapianto, dovrà accogliere “l’intruso” per salvare la propria vita. Sorpresa per la puntata finale, “La caduta”, con un personaggio molto famoso (ancora ignoto) che verrà raccontato nei suoi aspetti meno noti al pubblico.

Iannacone e il direttore di Raitre, Stefano Coletta, per ora non fanno numeri convinti del pubblico fidelizzato alla trasmissione. Ma la domenica sera in tv resta comunque da brividi visto che I Dieci Comandamenti se la dovranno vedere con Non è l’Arena di Massimo Giletti e Che tempo che fa di Fabio Fazio che cominciano intorno alla stessa ora. A rendere la serata incandescente anche Le Iene su Italiauno la fiction Mediaset Rosy Abate. Questi ultimi due programmi del Biscione, però, non saranno in concorrenza diretta con Iannacone (almeno nella prima puntata di stasera) visto che inizieranno intorno alle 21.30. Inevitabile che lunedì l’attenzione sui dati Auditel sarà molto alta. Sempre che il sistema non  vada in tilt come la settimana scorsa.