Il 27 novembre la Corte di Strasburgo si pronuncerà sull’ineleggibilità dell’ex premier Berlusconi. Nel 2013 presentò un ricorso alla Cedu contro la legge Severino

dalla Redazione
Politica

La Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo pubblicherà martedì 27 novembre la sentenza definitiva sul ricorso presentato nel settembre del 2013 da Silvio Berlusconi contro la legge Severino che lo aveva fatto decadere da senatore. Il caso è stato discusso dalla Grande Camera della Corte di Strasburgo, dove non è previsto l’appello, quindi la sentenza emessa martedì sarà quella definitiva.

Il 27 novembre non è un giorno qualunque per il Cavaliere. Proprio il 27 novembre 2013 192 senatori votarono la cessazione del suo mandato da parlamentare. A Berlusconi fu applicata la legge Severino in seguito alla condanna, passata in giudicato, per frode fiscale nel cosiddetto “processo Mediaset”.