Il premier Conte alla Camera: “Se populismo significa restituire sovranità al popolo rivendichiamo di essere populisti”. E sulla Manovra: “Farà crescere l’Italia non solo con riferimento al Pil”

dalla Redazione
Politica

“Se populismo significa ridurre lo iato tra popolo ed elite, restituendo al popolo la pienezza della sovranità e rendendo il compito della rappresentanza realmente aderente alla tutela degli interessi rappresentati, rivendichiamo di essere populisti”. E’ quanto ha il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante le comunicazioni in aula alla Camera in vista del Consiglio europeo del 13 e 14 dicembre.

“E’ una manovra – ha aggiunto il premier – che farà crescere l’Italia non solo con riferimento al Pil: tutto questo sarà realizzato in modo sostenibile conservando inalterato il diritto all’istruzione e alla salute. I diritti costano ma sono costi che le società democratiche devono sostenere se credono nel primato della persona umana che non può essere sacrificato per perseguire altri anche se legittimi obiettivi”.