Il sistema Parnasi. Ecco chi sono tutte e 16 le persone finite al centro dell’inchiesta relativa al progetto per la costruzione dello stadio a Tor di Valle

dalla Redazione
Cronaca

La maxi inchiesta sullo stadio della Roma rischia di travolgere 16 persone. Ecco tutti i nomi dei coinvolti.

  • Luca Parnasi: il proprietario di Eurnova e proponente del progetto dello stadio di Tor di Valle è finito in carcere;
  • Luca Caporilli: è il braccio destro di Parnasi, anche lui è finito in carcere;
  • Simone Contasta: carcere anche per il dirigente di Eurnova;
  • Giulio Mangosi: collaboratore della società, anche lui in carcere;
  • Nabor Zaffiri: l’avvocatessa dell’azienda è finita anche lei in carcere;
  • Gianluca Talone: carcere preventivo anche per il commercialista di fiducia;
  • Michele Civita: domiciliari per il consigliere regionale ed ex assessore della giunta Zingaretti;
  • Adriano Palozzi: il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, nonché esponente di Forza Italia, è ai domiciliari;
  • Luca Lanzalone: ai domiciliari l’avvocato e presidente di Acea. Per Luca Parnasi era Wolf, il mister ‘risolviproblemi’ di Pulp Fiction;
  • Paolo Ferrara: il capogruppo del Movimento Cinque Stelle risulta indagato nell’inchiesta si è subito autosospeso;
  • Davide Bordoni: indagato anche il capogruppo di Forza Italia al Comune;
  • Mauro Vaglio: presidente dell’Ordine degli avvocati di Roma, anche lui è finito nel mirino;
  • Daniele Piva: avvocato e candidato non eletto alla Camera per il M5S alle scorse elezioni politiche. Gli è contestata la compilazione di una fattura per attività professionale mai eseguita;
  • Giampaolo Gola: assessore allo Sport del Municipio X, la sua posizione è sottoposta agli accertamenti dell’inchiesta;
  • Daniele Leoni: funzionario comunale, indagato;
  • Claudio Santini: avvocato, già capo segreteria del Mibact. Sarebbe stato assunto da Parnasi per avvicinare un soprintendente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *