La Capitale si sbriciola. Dopo il crollo del tetto della Chiesa di San Giuseppe dei Falegnami frana pure il Campidoglio. Smottamento in via del Monte Tarpeo

dalla Redazione
Roma

Dopo il crollo di due giorni fa del tetto della Chiesa di San Giuseppe dei Falegnami, Roma è ancora vittima di un crollo. Più precisamente una frana. Verso le 14 di oggi, infatti, a causa di un piccolo smottamento alle pendici del colle del Campidoglio, si è verificata una caduta di massi all’inizio di via del Monte Tarpeo, in corrispondenza di un gabbiotto della Polizia Locale, colpito da alcuni frammenti. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia Locale, che ha il suo comando lì davanti, e uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco che hanno recintato l’area. Per fortuna non ci sono stati feriti. Intanto anche ieri mattina sono stati portati via dalla Chiesa le opere religiose finite sotto le macerie del tetto caduto, affinché vengano restaurate quelle che necessitano di interventi.