La notte della Juventus. A Cardiff i bianconeri cercano di rivincere la Champions League: l’ostacolo in finale è il Real di Madrid di CR7

dalla Redazione
Sport

Una notte che vale la Champions League. A Cardiff la Juventus vuole infatti riportare a casa la Coppa dalle Grandi Orecchie che manca da più di venti anni. La squadra allenata da Massimiliano Allegri si presenta all’appuntamento con la certezza di potersi giocare la finale alla pari con il Real Madrid di Cristiano Ronaldo. A differenza della finale giocata contro il Barcellona nel 2015, infatti, i bianconeri non partono nettamente sfavoriti nel pronostico.

Certo i galacticos hanno una maggiore confidenza i trionfi in Champions League: l’obiettivo ambizioso è quello di centrare una leggendaria doppietta consecutiva. Una motivazione non proprio secondaria per la squadra di Zinedine Zidane, che da allenatore sfida il club a cui ha legato buona parte della sua carriera da calciatore prima del trasferimento in Spagna.

Per quanto riguarda le formazioni non ci saranno grosse sorprese: Allegri si affiderà allo schieramento super offensivo con Mandzukic e Dybala a sostegno di Higuain. Nel Real Madrid, invece, c’è ancora l’incognita Bale: l’esterno gallese potrebbe partire dalla panchina a causa di una condizione fisica non eccellente. In ogni caso sarà della partita, perché ha recuperato dall’infortunio.

Ecco le probabili formazioni della finale di Champions League Juventus-Real Madrid 

JUVENTUS (3-4-2-1): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves; Khedira, Pjanic, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Lichtsteiner, Benatia, Kean, Marchisio, Lemina, Cuadrado. All. Allegri.

REAL MADRID (4-3-1-2): Keylor Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Isco; C. Ronaldo, Benzema. A disp.: Casilla, Nacho, Pepe, Asensio, J. Rodriguez, Bale, Morata. All. Zidane

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *