La rivoluzione del calcio in Tv. Riparte la serie A. Ronaldo pronto alla prima in campo, Dazn fa l’esordio sugli schermi. Sky torna a recitare il ruolo di regina: dal campionato alle coppe europee

dalla Redazione
Tv e Media

Ci siamo quasi. Sabato 18 agosto riparte il campionato di calcio. Una serie A che quest’anno potrà contare sulle prestazioni del calciatore più forte al mondo, quel Cristiano Ronaldo sbarcato alla Juventus. Una rivoluzione per il nostro campionato. Sempre di rivoluzione possiamo parlare quest’anno per i tifosi che vogliono assistere alle gare comodamente dal divano di caso. La rivoluzione si chiama Dazn (si pronuncia Dazone).

Si tratta di una sorta di Netflix del pallone che permetterà di guardare le partite in streaming. La piattaforma del gruppo Perform, infatti, ha acquisito alcuni diritti in esclusiva per la trasmissione delle gare. Ma facciamo un po’ di chiarezza entrando nel dettaglio della prossima stagione ormai in rampa di lancio. Sky possiede i diritti per trasmettere sette delle dieci partiti di ogni giornata, le altre tre spettano a Dazn che però ha fatto accordi con Mediaset e Sky che così potranno permettere ai loro abbonati di accedere alle partite trasmesse da Dazn a un prezzo agevolato. Dazn trasmetterà l’anticipo del sabato delle 20,30, quello domenicale delle 12,30 e una delle partite che si giocheranno alle 15. In totale trasmetterà 114 partite sulle complessive 380. Sky trasmetterà gli anticipi del sabato alle 15 e alle 18, due partite delle 15 di domenica e i posticipi di domenica e lunedì. Sempre Dazn farà vedere tutte le gare di serie B. L’abbonamento costa 9.99 euro al mese. L’anticipo del campionato cadetto però sarà in esclusiva e in chiaro sulla Rai.  L’Europa, invece, sarà a piena competenza di Sky che da quest’anno riavrà la Champions League (negli ultimi tre anni su Mediaset Premium, ndr) e pure l’Europa League. Tanta carne a cuocere per la televisione di Murdoch che potrà sfruttare al meglio la massima competizione europea visto che ci saranno ben quattro squadre italiane nella fase a gironi (Juventus, Napoli, Roma e Inter). La Rai, invece, avrà una partita del mercoledì di una delle squadre italiane impegnate in Champion, oltre a semifinali e finalissima. Alla tv di Stato anche la Coppa Italia.

Mediaset, dopo il gran successo di ascolti ottenuto ai campionati mondiali in Russia, ha tirato un po’ i remi in barca. Per gli abbonati a Premium nel pacchetto mensile ci sarà anche l’offerta di Dazn. Quindi tre partite di serie A e la serie B che saranno visibili su tutti i dispositivi connessi a Internet ma non sulla tv con digitale terrestre. Partite solo sul web, ma incluse nel pacchetto e non con un ulteriore pagamento. Una bella riorganizzazione a cui i telespettatori calciofili si abitueranno in fretta.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *