Lapo Elkann nei guai. La stampa americana racconta di una notte brava finita con la citazione in giudizio per simulazione di sequestro

dalla Redazione
Cronaca
Lapo Elkann

Avrebbe simulato un sequestro per chiedere subito soldi alla famiglia. Lapo Elkann è quindi finito nei guai con la giustizia statunitense per un’altra bizzarria. La storia è stata raccontata dai giornali americani, New York Daily NewsDaily Beast e Hollywood reporter, che citano fonti di polizia. Secondo gli articoli pubblicati il 39enne imprenditore ha escogitato un piano al termine di una serata di eccessi con una escort: per pagarla ha chiesto ai familiari di inviargli subito del denaro, perché si trovava sotto sequestro.

La famiglia ha allertato la polizia, organizzando la consegna dei soldi per la liberazione: alla fine Lapo Elkann, sempre stando alle notizie riportate dai media americani, ha ammesso di aver organizzato la messinscena per avere i contanti necessari a terminare la serata. L’Ansa ha contattato la famiglia Elkann che ha riferito “di non avere nulla da commentare o da aggiungere alla notizia circolata”.

Dopo il caso di oltre 10 anni, quando Lapo Elkann fu salvato da un’overdose al termine di una notte brava, il rampollo della famiglia torna a far parlare di sé.