Le pagelle della Tv 2015. Eleonora Daniele regina d’ascolti. Fazio super

di Marco Castoro
Tv e Media

di Marco Castoro

Fabio Fazio ed Eleonora Daniele sono principe e principessa di questa stagione autunnale della tv. Si godono il palco in attesa di lasciare il cocchio a re Carlo Conti e regina Maria De Filippi, che come da tradizione daranno il massimo nel primo quadrimestre del 2016.

Ecco le Pagelle Tv 2015


E. Daniele e Fazio – VOTO 8

L’estate in diretta condotta dalla Daniele ha dato il là alla rimonta del pomeriggio di Rai1 nei confronti della d’Urso. Mentre Storie Vere ha superato il 20% di share, consolidando il successo della fascia del mattino. Fazio ha saputo rinnovare il suo Che tempo che fa, che ora vede andare a braccetto gli ascolti e il gradimento.

Conti e De Filippi – VOTO 7,5
Aspettiamoli da Sanremo in poi. Per il momento hanno confermato il successo di Tale e Quale Show al venerdì sera e Tù Sì Que Vales al sabato.

Floris, Vespa, Crozza, Nuzzi, Ilary Blasi, MotoGp – VOTO 7+
I primi due sono stati tempestivi a cambiare formula al talk e renderlo meno palloso. Crozza si conferma un grande. Stagione doc anche per le Iene di Ilary Blasi. Un elogio a parte per Nuzzi che oltre al merito di Quarto grado sta addirittura subendo un processo solo perché ha fatto bene il suo lavoro. Ottima la stagione del Motomondiale trasmesso da Sky e dalle reti free Cielo e Mtv8.

Telegiornali, Giletti, Morandi/Baglioni – VOTO 7
La qualità dei tiggì si conferma alta. Il Tg1 di Orfeo vola negli ascolti, il Tg2 di Masi cresce ed è ben fatto, il Tg3 della Berlinguer resta solido e un punto di riferimento, Mentana è Mentana e la Varetto sta dando a SkyTg24 il valore aggiunto delle inchieste. I tiggì di Mediaset seguono la rotta. L’Arena di Giletti naviga sempre a gonfie vele.

Caressa, Palombelli, Il Segreto – VOTO 7-
Caressa si è inventato il Club la domenica sera che funziona alla grande perché soddisfa il palato fine del calciofilo. Forum della Palombelli è super. La soap di Canale 5 è talmente un successo che se c’è una serata difficile per la rete viene buttata nel palinsesto.

LeFiction di Raiuno, Sciarelli, Gabanelli, Hunziker, La Vita in Diretta, Salvo Sottile, X Factor, Mucciante, Toffanin, Cairo, Italia1, Iris, Pechino Express, Piero e Alberto Angela, Magalli, Del Debbio, Gerardo Greco, Muccitelli, Merlino, Panella, Barra, Labate e Parenzo, Pardo, Mattino 5, Premium Champions, Discovery Italia – VOTO 6,5
Il gruppone delle trasmissioni e dei personaggi che si sono confermati in grande spolvero. Una citazione a parte la merita Sottile per essersi saputo riconquistare il pubblico (le telespettatrici over di Rai1 sono innamorate di lui); Pardo per il Tiki Taka super anche all’ora di Marzullo; Magalli per la candidatura a presidente e il selfie negato da Morandi; Barra, Labate e Parenzo per In Onda, un programma sicuramente meno imbalsamato di Otto e mezzo. A Tiziana Panella l’elogio per essere sempre in palla, nonostante il suo spazio pomeridiano non sia ancora decollato. Per quanto riguarda le reti va detto che Cairo mostra coraggio pensando all’intrattenimento di La7. Italia1 diretto dalla Casarotto è il canale che di più sta provando a rinnovarsi (Fronte del Palco, Open Space esperimenti riusciti). Iris e Top Crime di Marco Costa una realtà. Bene anche le dirette di Deejay.

Formigli, Costanzo, Real Time, Amadeus, Safiria Leccese, Insinna, Porro, Giammaria, Latella, Bruchi, Retequattro, Canale 5, Formula 1 su Sky – VOTO 6+
Il gruppo di chi ha portato a casa una buona stagione, senza exploit ma positiva. Una citazione a parte per Formigli che con Piazzapulita non sta facendo rimpiangere Santoro e Duilio Giammaria, il cui Petrolio sale di valore. Retequattro oltre che a Del Debbio deve fare un ringraziamento a parte a Leccese, Rambo e Putin.

Bonolis, Telese, Grande Fratello, Leone, Teodoli, Vianello, Annunziata – VOTO 6
Sufficienze. Nessun segno particolare. Raiuno stabile, Raidue ha avuto qualche delusione, Raitre qualche sussulto.

Isoardi, Paragone, Colorado con Luca e Paolo – VOTO 6-
Luca e Paolo non hanno lasciato il segno. Paragone ha fatto bene a In Onda mentre la sua Gabbia si è un po’ impantanata nella contestazione di rigore. Ma va forte sui social e sul web, quindi riesce nella mission di portare pubblico nuovo a La7. La Isoardi si sta riprendendo dopo una stagione deludente.

Clerici, Marzullo – VOTO 5,5
Due totem che vanno svegliati.

Giannini, d’Urso, Gruber, Non Uccidere, Le Fiction di Canale 5 – VOTO 5
Dopo tante stagioni di alta quota alla d’Urso sono venute le vertigini e ora vola più bassa. Giannini invece prova a far decollare Ballarò ma non ci riesce. La Gruber suona sempre la stessa musica e il competitor Del Debbio ringrazia. Fallito l’esperimento della fiction di Raitre, rinviata a gennaio. Sulle serie Canale 5 ha raccolto poco. Un mezzo disastro gli ascolti di I Misteri di Laura, seppure abbia riscontrato buoni contatti sui social.

Monte Bianco, canali allnews, Boss dei Comici, Zecchino d’oro – VOTO 5-
I telespettatori hanno bocciato il reality di Raidue ad alta quota. Anche lo Zecchino d’oro ha raccolto poco nell’orario pomeridiano. Su La7 il Boss dei comici è stato chiuso subito. Ora ci riproverà Diego Abatantuono con Eccezionale veramente.

RaiSport – VOTO 4,5
A Viale Mazzini è diventato un caso. Lo sport non riesce a tenere testa alla concorrenza. Non è solo una questione di acquisto dei diritti. La Domenica sportiva è in stato confusionale. Per attirare i giovani davanti alla tv è stato scelto Antinelli, ma poi in campo scendono gli over Trapattoni e Pizzul. Il neo conduttore ha superato l’esame nonostante gli abbiano affiancato la Versace che entra in azione sbagliando sempre i tempi del tackle. Il Processo di Varriale è una pozza stagnante senza bollicine. Troppo buonismo. Per addormentarsi funziona meglio della valeriana. I canali Raisport continuano a vivere nell’ombra. I tempi di Massimo De Luca sembrano davvero lontani.