Lega e M5S frenano Tria sull’Iva. Non ci sarà alcun aumento. Salvini: “Siamo al governo per abbassare le tasse”. Di Maio: “Finché ci siamo noi non accadrà”

dalla Redazione
Politica
Di Maio Salvini Tria

I due vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, frenano il ministro dell’Economia Giovanni Tria sull’ipotesi di un aumento dell’Iva e delle accise. Tria, questa mattina davanti alle commissioni bilancio di Camera e Senato, aveva affermato che l’aumento dell’Iva “è confermato in attesa di misure alternative”. Immediata è stata la replica di Di Maio: “con questo governo non ci sarà nessun aumento dell’Iva, deve essere chiaro”.

“Finché il M5S sarà al governo – ha avvertito il leader del M5S – non ci sarà nessun aumento dell’Iva, al contrario. L’obiettivo è ridurre il carico fiscale su famiglie e imprese. Serve la volontà politica. Noi ce l’abbiamo. Mi auguro ce l’abbiano anche gli altri. Fermo restando che ci sono già soluzioni sul tavolo volte ad evitare un aumento”.

“L’iva non aumenterà. Punto. Questo è l’impegno della Lega” ha affermato, invece, il vicepremier Salvini. “Siamo al governo per abbassare le tasse – ha aggiunto il leader della Lega -, non per aumentarle come hanno fatto gli altri governi”.

“Mi dispiace per Tria – ha aggiunto il ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio -, ma il l’aumento dell’Iva non è nel contratto di governo, e di conseguenza il ministro del Tesoro trovi i fondi necessari per non farla aumentare. Abbiamo trovato i fondi per il reddito di cittadinanza, Tria trovi i fondi per non fare aumentare l’Iva. Lo dico a lui e ai colleghi del Movimento 5 Stelle”.