L’eterno ritorno di Berlusconi. Silvio va all’attacco dei Cinque Stelle. E annuncia: “Mi candido alle Europee”

dalla Redazione
Politica

“Anche io saro’ in campo alle prossime elezioni per salvare il Paese che amo”. Così il leader di Fi, Silvio Berlusconi, nel suo intervento alla kermesse organizzata da Antonio Tajani. “Abbiamo salvato l’Italia dai comunisti, l’Italia ora si trova di fronte a un pericolo ancora peggiore, l’ignoranza, l’incompetenza, l’aspirazione continua all’odio sociale. Saremo ancora noi a salvare il Paese”, ha aggiunto.

Secondo il presidente di Forza Italia “la delusione di molti cittadini per gli errori della vecchia politica ha condotto al Governo un movimento come i Cinquestelle, ispirato dall’invidia e dall’odio sociale, nemico delle libertà, del progresso, della democrazia rappresentativa. Per questo, da responsabili politici di Forza Italia, facciamo appello a tutti coloro che hanno a cuore i principi liberali affinché compiano una scelta di campo e si uniscano a noi per difendere l’avvenire del nostro Paese, del nostro benessere, della nostra libertà”. Poi, un’affondo su Salvini: “ha delle uscite che non sono gradevoli e assolutamente accettabili da parte nostra, la scusa e’ di non provocare un diverbio con i Cinquestelle. Diverbio che noi invece auspichiamo e aspettiamo”.

Giudizio netto su governo e M5S: “Questo governo e soprattutto i Cinquestelle, sono nemici della libertà. Leggiamo annunci che attaccano la liberta’ dei cittadini”. (ITALPRESS)