Libera dall’aguzzino. Al Mugello una 18enne era sequestrata in un casolare di campagna: fermato l’ex compagno

dalla Redazione
Cronaca

È finito l’incubo per una ragazza di 18 anni, di nazionalità romena, sequestrata per tre settimane al Mugello. La giovane era reclusa in un casolare di campagna, nella provincia di Firenze. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, era arrivata da pochi giorni in Italia quando è stata ‘presa in consegna’ da un 27enne albanese, con cui probabilmente ha avuto anche una relazione sentimentale. L’uomo è stato fermato, perché sospettato dei reati di sequestro di persona e di tentato omicidio. Lo stato di fermo è scattato poi anche per un suo amico, connazionale.

Il rapimento sarebbe avvenuto il 24 settembre, quando il 27enne è andato in un appartamento a Lastra a Signa (Firenze) per portare via la ragazza, minacciando anche una sua amica. Gli investigatori interrogheranno la giovane liberata solo nei prossimi giorni. Dopo il blitz nel casolare, infatti, la 18enne era stato confusionale e non si trovava nelle condizioni fisiche e mentali per poter rispondere alle domande dei carabinieri.