Matera capitale della coltura batterica. Il sindaco della città dei sassi costretto a vietare l’uso della acqua potabile e a chiudere le scuole

dalla Redazione
Cronaca

Il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, è stato costretto, a causa del “superamento dei parametri dei batteri coliformi”, a vietare in tutto il territorio comunale l’uso dell’acqua potabile erogata dalla rete gestita da Acquedotto Lucano. Il Comune della città dei sassi, Capitale della Cultura 2019, ha, inoltre, disposto, per lo stesso motivo, anche la chiusura delle scuole per la giornata di oggi.

L’ordinanza, fa sapere il Comune di Matera, si è resa necessaria dopo una comunicazione del Dipartimento prevenzione collettiva della salute umana della Asl che ha accertato il superamento dei parametri dei batteri coliformi a 37 gradi centigradi del partitore Terlecchia-Matera.

Ulteriori analisi, ha reso noto l’Azienda sanitaria della città lucana, saranno effettuate oggi per verificare il superamento dei parametri.  Acquedotto Lucano ha disposto il servizio sostitutivo tramite autobotti, ubicate in diverse zone della città, e attraverso la distribuzione alla popolazione di sacche di acqua da 5 litri.