Mondiali 2018, l’Inghilterra può continuare a sognare. Colombia superata ai calci di rigore. Sabato quarti di finale contro la Svezia

dalla Redazione
Sport

L’Inghilterra rompe il tabù dei calci di rigore e si qualifica ai quarti di finale dei Mondiali 2018. La Colombia di Pekerman invece dice addio alla Russia, pagando gli errori dal dischetto di Uribe e Bacca. A Mosca non succede niente per 15 minuti, fino a quando l’Inghilterra confeziona la sua prima palla gol con Trippier che mette al centro un cross molto teso, sul quale Kane prova ad avvitarsi, ma il suo colpo di testa è alto. Il match non è comunque all’altezza delle aspettative e il pubblico dello Spartak Stadium inizia a fischiare i 22 in campo, con le due squadre che badano più a non sbilanciarsi che a farsi male. Il primo tempo si chiude senza emozioni, se non per qualche scorrettezza di troppo e il nervosismo, comunque ben sedato dallo statunitense Geiger. L’avvio del secondo tempo ricalca lo svolgimento del primo, con uno stallo tattico che non fa bene allo spettacolo. A rompere l’equilibrio ci pensa Carlos Sanchez, che su di un calcio d’angolo commette una clamorosa trattenuta ai danni di Kane proprio davanti al direttore di gara, che senza dubbi concede il calcio di rigore. Se ne incarica proprio il giocatore del Tottenham che non sbaglia e mette a segno il suo sesto gol ai Mondiali. Una volta in svantaggio, Pekerman decide di affidarsi all’esperienza di Carlos Bacca. La Colombia si innervosisce eccessivamente e allo Spartak Stadium piovono più cartellini che gioco. La Nazionale dei “Tre Leoni” ringrazia, ma a dieci minuti dal termine un clamoroso errore di Walker apre le porte al contropiede colombiano orchestrato da Bacca ma la conclusione successiva di Cuadrado è da dimenticare. Negli ultimi minuti i Cafeteros provano il tutto per tutto, soprattutto con un gran tiro da fuori di Uribe, ma la difesa inglese regge alla grande con un grande intervento in corner di Pickford. Ma sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto da Cuadrado, Mina salta più in alto di Maguire e inzucca a botta sicura, con Trippier appostato sulla linea di porta che non riesce ad evitare la rete.

Si va così ai tempi supplementari dove torna a regnare lo stallo, anche se la Colombia sembra avere più energia degli avversari. Con il passare dei minuti ad entrambe le squadre si accende la spia della riserva; gli unici ad averne ancora sono i subentrati Uribe, Bacca e Muriel, ma anche l’inglese Rose che arriva a pochi centimetri dal vantaggio. Ci provano anche Lingard e Dier, ma la Colombia si salva. Si va ai calci di rigore, dove sono decisivi gli errori dei colombiani Uribe e Bacca. Il penalty decisivo lo tira Dier che non sbaglia, regalando ai suoi l’accesso ai quarti di finale: sabato a Samara sarà sfida contro la Svezia.
(ITALPRESS).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *