Morto a 28 anni in Oman il celebre dj svedese Avicii. In passato aveva avuto problemi con l’alcol

dalla Redazione
Spettacolo

È morto all’età di 28 anni in Oman il dj svedese Avicii (vero nome Tim Bergling), che ha collaborato con artisti del calibro di Madonna e dei Coldplay. A riportare la notizia è stata la Bbc citando il suo agente.

“La famiglia è devastata e chiediamo a tutti di rispettare il loro bisogno di privacy in questo momento difficile – ha fatto sapere il suo rappresentante –. Non saranno rilasciate altre dichiarazioni”. Il suo agente ha riferito solo che il dj è stato trovato morto durante un viaggio a Muscat, capitale dell’Oman, nel pomeriggio locale di oggi, senza però precisare non precisa la causa del decesso.

In passato, ha ricordato Tmz, Avicii aveva avuto problemi con l’alcol, in relazione ai quali era stato ricoverato in ospedale due volte. Non è chiaro tuttavia se il decesso possa avere legami con questo tipo di problemi. Nominato a due Grammys, tra i suoi brani più famosi ci sono Levels, Hey Brothers e Wake me up. A fine 2016 si era ritirato dalle scene, ma prima di allora era fra i dj più pagati al mondo: secondo Forbes, nel 2014 aveva guadagnato 28 milioni di dollari.

Il suo ultimo post su Instagram risale a oltre due settimane fa, quando Avicii era in California.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *