Nessuna molestia. La Procura chiede l’archiviazione per Fausto Brizzi: “Il fatto non sussiste”. Il regista accusato di violenza sessuale

dalla Redazione
Cronaca

La Procura di Roma ha chiesto l’archiviazione per il regista, Fausto Brizzi, accusato di violenza sessuale per tre diversi episodi. “Il fatto non sussiste”, secondo la Procura che aveva indagato su Brizzi dopo le denunce di tre attrici. Il regista era stato interrogato in Procura ad aprile.

Il caso esplose attraverso la trasmissione Le Iene. Soltanto pochi mesi prime era venuta fuori la vicenda di Harvey Weinstein, relativa a presunti episodi avvenuti tra il 2014 e il 2017. In seguito al clamore mediatico, la Warner escluse Brizzi dalla promozione del film di Natale poco prima dell’uscita nelle sale.  

Lo scorso febbraio il legale di Brizzi, l’avvocato Antonio Marino, aveva spiegato che il regista “come già fatto in passato e in qualsiasi presente e futura circostanza ribadisce di non aver mai avuto nella sua vita rapporti che non fossero consenzienti”.