Non c’è traccia di Battisti. La Polizia brasiliana e gli investigatori arrivati dall’Italia lo cercano in tutto il Paese. Ora in caso di arresto potrà essere anche estradato

dalla Redazione
Cronaca
Cesare Battisti

Cesare Battisti, l’ex terrorista italiano raggiunto prima da un’ordine di arresto del Supremo tribunale federale brasiliano e poi da un decreto di estradizione verso l’Italia firmato dal presidente uscente Michel Temer, è al momento ancora irrintracciabile. A dargli la caccia, in tutto il Paese, è la Polizia federale brasiliana ma anche un gruppo di investigatori italiani arrivati a San Paolo per prelevare l’ex militante dei Proletari armati per il comunismo e trasferirlo in italia dove deve scontare l’ergastolo.

La Policia Federal ha anche diffuso 20 diverse fotofit di Cesare Battisti escludendo al momento la possibilità che l’ex terrorista abbia lasciato il Paese. Le immagini mostrano l’ex membro dei Pac “con le principali possibilità di travestimento che potrebbero essere utilizzate”. Nelle fotofit distribuite dalla Policia Federal, Battisti appare rasato, con o senza baffi, con diversi formati di barba, con occhiali da sole, cappello o berretto. La polizia ha anche diffuso un numero di telefono e un indirizzo email per segnale eventuali informazioni.