Non era una buona scuola. Il Governo smantella la riforma renziana. I docenti saranno più tutelati

dalla Redazione
Cronaca

È un punto centrale del Programma di Governo e, in effetti, ci si sta muovendo a riguardo. “Oggi alla Camera abbiamo compiuto un altro importante passo per eliminare delle norme vergognose della Buona scuola, restituendo giustizia a tanti docenti italiani”, fanno sapere i componenti del Movimento Cinque Stelle della commissione Cultura alla Camera.

A causa della riforma di Renzi, infatti, gli insegnanti che avevano superato il concorso transitorio, ma ricevevano parere negativo dopo il primo anno di prova, non potevano più ripetere l’anno. Ora, con un ordine del giorno presentato dalla portavoce pentastellata Lucia Azzolina, il Governo è stato impegnato a rimuovere questo passaggio, “tutelando – fanno sapere dal M5S – chi in tanti mesi ha svolto con serietà e impegno il proprio mestiere”.