Nuova scossa di terremoto nella notte: magnitudo 4.8 nel Maceratese. Sisma avvertito in tutto il Centro Italia

dalla Redazione
Cronaca

Una nuova forte scossa di terremoto è stata avvertita nel Centro Italia (anche a Roma) verso l’1,35. L’Ingv riporta come epicentro la zona a cavallo fra i centri terremotati di Pieve Torina, Fiordimonte e Pievebovigliana, in provincia di Macerata, con una magnitudo di 4.8. Siamo a 11-12 km da Visso, Ussita e Camerino; 17 da Preci (Perugia).

La scossa è stata percepita distintamente in particolare nelle Marche, in tutta la zona del cratere fino ad Ascoli Piceno e Ancona. Ma è stata avvertita nitidamente anche a Roma.

Tanta paura fra gli sfollati, ormai più di 20 mila nelle Marche, dopo la nuova scossa di terremoto. Ma d’altronde non c’è da sorprendersi: sono state oltre 75 le scosse di terremoto (di magnitudo non inferiore a 2) registrate nel Centro Italia dalla mezzanotte.

Al momento non ci sono segnalazioni di nuovi crolli o particolari situazioni d’emergenza, secondo quanto riferisce la Sala operativa della Protezione civile delle Marche. Ieri l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) aveva registrato anche una scossa di magnitudo 3.3 davanti alla costa marchigiana tra Ancona e Macerata.