Morto uno studente italiano in Erasmus a Parigi. Il molisano Ciro Ciocca non ce l’ha fatta. Indaga la gendarmeria francese

dalla Redazione
Cronaca

Morto uno studente italiano di 20 anni che era in Erasmus a Parigi. Ciro Ciocca sarebbe stato accoltellato lo scorso fine settimana e oggi è morto dopo che era stato ricoverato in ospedale. Si trovava da poco tempo nella capitale francese per completare il suo percorso di studi. Ciro era di Riccia, un paesino in provincia di Campobasso. La notizia della sua morte ha gettato nello sconforto il centro molisano. Dalle prime informazioni sembra che il ragazzo sia stato accoltellato nel corso di una rapina. Sono in corso le indagini della gendarmeria francese. Che però ancora non confermano l’accaduto. Tanto che nelle ultime ore è spuntata l’ipotesi suicidio.

Cordoglio ha espresso il presidente della regione Molise, Paolo di Laura Frattura, che ha chiesto venga fatta chiarezza su quanto accaduto: “Sgomenti e addolorati per la notizia dell’accoltellamento a Parigi del giovane studente molisano. Esprimiamo il più profondo cordoglio alla famiglia di Ciro Ciocca, ai suoi genitori e al fratello, siamo vicini alla comunità di Riccia scossa da una morte che non trova consolazione. Ciro era partito con i sogni dell’Erasmus, è inaccettabile che qualcuno glieli abbia spezzati per sempre. Chiediamo al Governo italiano di impegnarsi con le autorità e le istituzioni francesi per fare piena luce su un atto di violenza tanto efferata”.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *