Processione col boss. I carabinieri interrompono la manifestazione religiosa e arrestano l’esponente della ‘ndrangheta che voleva portare il quadro della Madonna della Neve

dalla Redazione
Cronaca

Non era mai accaduto prima che i Carabinieri interrompessero una processione religiosa. I militari dell’Arma lo hanno fatto ieri durante la processione della Madonna della Neve a Zungri nel Vibonese per arrestare un boss della ‘ndrangheta locale che voleva portare il quadro della Madonna durante la processione.

“Si tratta certamente un fatto increscioso che non avrebbe dovuto in alcun modo verificarsi – ha commentato il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Luigi Renzo – Una falla verificatasi nelo svolgimento della manifestazione che purtroppo, a volte accade che circostanze di questo tipo non possano essere previste nell’immediatezza, ma nel momento in cui queste si verificano è necessario intervenire con risolutezza, così com’è avvenuto in questa occasione, per consentire il normale svolgimento della processione”. Episodio increscioso anche secondo il parroco del paese don Giuseppe La Rosa.

I componenti del comitato festa sono stati portati in caserma per ulteriori accertamenti su quanto accaduto. Dopo l’intervento dei carabinieri la situazione è tornata in pochi minuti nella normalità e la cerimonia religiosa è proseguita senza alcun problema.