Reddito di cittadinanza. Pronte le card e il portale per raccogliere le domande. Oggi a Roma la presentazione

dalla Redazione
Politica

Per il reddito di cittadinanza è tutto pronto. Il sito internet, che servirà a raccogliere le domande, e le card per usufruire del contributo saranno presentate oggi, alle 15, a Roma, nel corso di un evento promosso da Palazzo Chigi che si terrà all’Auditorium Enel (via Regina Margherita, 125). Ad annunciarlo è stata la stessa presidenza del Consiglio dei ministri.

Dopo il via libera al “decretone”, che ha istituito il provvedimento (vedi slides esplicative) il Governo è pronto a presentare i due principali strumenti che saranno necessari per erogare il sostegno: il sito per presentare la domanda (eccolo) e la card, realizzata e gestita da Poste Italiane, che sarà inviata a ogni cittadino che otterrà il reddito di cittadinanza.

Il Reddito di cittadinanza è concepito quale misura di inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro e di contrasto alla povertà, alla diseguaglianza e all’esclusione sociale. Il reddito di cittadinanza assume la denominazione di Pensione di cittadinanza per i nuclei familiari composti esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore a 67 anni, adeguata agli incrementi della speranza di vita.

Ne ha diritto chi si trova al di sotto della soglia di povertà assoluta: circa 5 milioni di persone. Il 47% dei beneficiari sarà al Centro-Nord e il 53% al Sud e Isole. Per ottenerlo sono necessari i seguenti requisiti: Essere cittadini italiani, europei o lungo soggiornanti e risiedere in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa; ISEE inferiore a 9.360 euro annui; Patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, fino ai 30.000 euro annui; Patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro che può arrivare fino a 20.000 per le famiglie con persone disabili. 255.000 nuclei familiari con disabili riceveranno il reddito di cittadinanza.

Una persona che vive da sola avrà fino a 780 al mese: fino a 500 euro come integrazione al reddito più 280 euro di contributo per l’affitto (oppure 150 euro di contributo per il mutuo); Una famiglia composta da 2 adulti, 1 figlio maggiorenne e 1 figlio minorenne avrà fino a 1.280 euro al mese di RdC: fino a 1.000 euro mensili come integrazione al reddito più 280 euro al mese di contributo per l’affitto (oppure 150 euro di contributo per il mutuo); Una famiglia composta da 2 adulti, 1 figlio maggiorenne e 2 figli minorenni avrà fino a 1.330 euro al mese di RdC: fino a 1.050 euro come integrazione al reddito più 280 euro di contributo per l’affitto (oppure 150 euro di contributo per il mutuo).