Rissa europea. La Francia graziata dal commissario Moscovici. L’ira di Oettinger: “Non si può usare la mano così leggera”

dalla Redazione
Mondo
MOSCOVICI

La Francia dovrebbe subire una procedura per deficit eccessivo, perché ha violato “le regole per l’undicesimo anno di fila”, tranne che nel 2017. E “i fondi extra che Emmanuel Macron ha promesso” per placare la rivolta dei gilet gialli “non sono regali di Natale una tantum, ma spese permanenti e strutturali”. Parola del commissario europea al Bilancio, il tedesco Gunther Oettinger, in un’intervista al settimanale tedesco Focus. Smentito dunque pesantemente Pierre Moscovici (nella foto): “Non si può usare la mano così leggera con la Francia”, ha detto Oettinger. Moscovici era stato accusato più volte dal governo italiano di usare due pesi e due misure nel valutare le manovre di Roma e Parigi e i rispettivi sforamenti del deficit. “La Francia sarà l’unica a sforare il 3% ma non avrà sanzioni”.