Trasporti in tilt grazie al solito sciopero del venerdì. In una Roma quasi deserta i disagi sono tutti per i turisti costretti a muoversi a piedi o in taxi

Questa volta almeno dovrebbe durare solo quattro ore. Stiamo parlando del solito sciopero del venerdì dei mezzi di trasporto a Roma. Dalle 8,30 alle 12,30 tanto per bloccare i turisti e quei pochi che ancora lavorano questi giorni in una Capitale deserta e, per questo, più vivibile. Lo sciopero è stato proclamato dall’Usb, l’unione sindacale di base e riguarda bus, filobus, tram, metro A, Be C, ferrovie regionali Termini-Centocelle, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido. Per diminuire i disagi sono stati disattivati per l’intera giornata i varchi Ztl e quindi viene consentita la circolazione anche ai veicoli privi di permesso. Entro le 15 la circolazione dovrebbe tornare a pieno regime.  a comunicarlo è l’Agenzia per la mobilità. La normale circolazione dei mezzi viene ripristinata entro le 15. Nella stessa fascia oraria un altro sciopero è stato proclamato da Cgil, Cisl e Uil ma riguarda solo la rete dei bus gestita dalla società RomaTpl, che gestisce alcune linee periferiche.

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE SULLO STATO DEL SERVIZIO A ROMA

Loading...