Trema la terra in Molise. Scossa di terremoto di magnitudo 4.2 con epicentro ad Acquaviva Collecroce. Non ci sono danni

dalla Redazione
Cronaca

Un boato alle 11:48. Poi la terra ha cominciato a tremare scatenando il panico in tutta la zona del Basso Molise. Una scossa di magnitudo 4.2 con epicentro ad Acquaviva Collecroce, in provincia di Campobasso, ha fatto tornare la paura e la mente indietro nel tempo a chi ha vissuto la tragedia del terremoto di San Giuliano di Puglia nel 2002.

Dalle prime verifiche sembra non ci siano danni. La gente è scesa in strada in tutta la zona intorno all’epicentro. Il terremoto è stato avvertito anche sulle zone limitrofe della costa abruzzese e su quella pugliese. Già cominciate le prime verifiche sugli edifici. Alcune scuole rimarranno chiuse nella giornata di domani per permettere le verifiche dei tecnici. Ma la grande attenzione è localizzata sul viadotto che passa sulla diga del Liscione la cui manutenzione risulta fatiscente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *