Trump mostra i muscoli al mondo. “Il nostro arsenale atomico sarà sempre il più potente”. E lancia così la corsa al riarmo

dalla Redazione
Mondo

D’altronde c’era da aspettarselo. Il presidente americano, Donald Trump, ha lanciato il riarmo nucleare. Il tycoon newyorkese non ci ha girato troppo intorno affermando a chiare lettere che uno dei suoi obiettivi è quello di far restare gli Stati Uniti d’America il Paese più potente in termini di armi nucleari. Con addirittura un’espansione del proprio arsenale atomico.

Le intenzioni di Trump arrivano direttamente da un’intervista rilasciata dal presidente americano alla Reuters e potrebbero avere un effetto devastante con una ripresa mondiale della corsa agli armamenti. Tanto in tempi di crisi ricorrere alle armi per rilanciare l’economia “fa sempre bene”, essendo una pratica ormai consolidata nei secoli. Peccato che solo qualche tempo fa lo stesso Trump avesse ipotizzato un patto con la Russia per la riduzione degli arsenali. Oggi invece The Donald afferma: “Sono il primo che non vorrebbe vedere nessuno, dico nessuno, con la nucleare, ma non rimarremo mai indietro rispetto ad un altro Paese, anche se si tratta di un Paese amico. Perché sarebbe fantastico, sarebbe un sogno che nessun Paese avesse le nucleari, ma se invece le hanno, allora noi saremo i più forti”.

  • Sergio

    Dopo che i precedenti presidenti degli USA hanno consentito l’armamento nucleare a Stati non proprio tranquilli e democratici il passo di Trump mi pare solo adeguato. Semmai l’errore lo hanno fatto le cinque potenze nucleari che hanno chiuso gli occhi per la proliferazione.